Home / Scegli il paese / Europa / Ucraina / Devi sapere che...

Devi sapere che...

Un libro

In Ucraina. Immagini per un diario; M. Di Pasquale; 2010; Omnia Comunicazione.
Un libro di immagini intense che valgono più di mille parole per descrivere la realtà del Paese nelle sue diverse sfaccettature: se ne può comprendere la multiculturalità, i segni indelebili del passato, le contraddizioni.

Una città

Kiev è una città che non ha nulla da invidiare alle altre capitali europee e negli ultimi anni si è arricchita di edifici avveniristici. A maggio fioriscono i tigli e la temperatura è ideale.

Un’azienda

Il glorioso Calzaturificio Kiev che produceva tutte le calzature per l’esercito sovietico, oggi privatizzato, è diventato il subfornitore di alcune imprese italiane

Un personaggio

Jan Koum, il fondatore di Whatsapp: da un’infanzia povera in Ucraina è arrivato al vertice dell’economia delle startup e ora aiuta e finanzia le nuove iniziative nel suo Paese d’origine.

Una tradizione, un cibo

Il borsch, è considerato il tipico piatto nazionale, è una minestra preparata in diversi modi, a seconda della regione. La versione classica è fatta con barbabietole, lardo ed erbe.

Un proverbio ucraino

Якщо горілку заважати вашій роботі, перестають працювати.
Se la vodka disturba il tuo lavoro, smetti di lavorare.

Cosa fare di sera

Kiev, Leopoli e Odessa hanno un vita notturna animata da molti bar, discoteche e teatri.

Cosa comprare

Non potete tornare a casa da un viaggio in Ucraina senza un petrikivka, dipinto dalle caratteristiche e vivaci pennellate, solitamente sono rappresentati fiori, favole o leggende. Se invece volete orientarvi verso il cibo potete acquistare la crema acida (smetana) che serve per condire praticamente tutto.