Home / Scegli il paese / Europa / Romania / Devi sapere che...

Devi sapere che...

Un libro

Dracula; B. Stoker; 1897.
Questo romanzo, scritto dall’irlandese Bram Stoker è stato ispirato da Vlad III Dracul voevoda (cioè signore) nel principato di Valacchia: “Tanto crudele era di nome”, dicono le cronache dell’epoca (morì nel 1477) “quanto lo era nella vita” (dracul vuol dire diavolo). Romanzo cruento in alcune parti, ma sicuramente un capolavoro. Le descrizioni dei paesaggi vi faranno venire voglia di organizzare un viaggio in Transilvania, per vedere il castello di Poenari a strapiombo sul fiume Arges, che fu residenza del voevoda. A patto di affrontare il supplizio dei 1.480 gradini: è la scalinata da percorrere dal fondo valle all’ingresso.

Una città

Bucarest è la capitale, ma Costanza rappresenta una buona compromesso tra turismo e industria.

Un’azienda

Astaldi e Riso Scotti, due grandi aziende italiane che hanno deciso di aprire delle sedi anche in Romania.

Un personaggio

Bela Lugosi, nacque a Lugos, oggi in Romania. Dedicò il suo nome d’arte al luogo di nascita. Lugosi studiò all’Accademia teatrale di Budapest e diventò famoso per la sua interpretazione del Conte Dracula, personaggio ancora oggi associato alla Romania.

Una tradizione, un cibo

La cucina rumena è semplice, fatta di piatti saporiti a base di carne, verdura o pesce. Il piatto principale è di solito la Ciorba, una minestra o zuppa a base di verdure e carne.

Un proverbio romeno

Mic portbagaj jos Carul Mare!
Il piccolo tronco rovescia il grande carro!

Cosa fare di sera

Città come Bucarest, Brasov o le località turistiche sul Mar Nero offrono locali di ogni tipo, dai pub, alle discoteche, ai casinò, con prezzi accessibili.

Cosa comprare

Le tipiche “ie”, le camicette con ricami tradizionali, possono essere un grazioso souvenir da regalarsi durante il soggiorno in Romania. Se vi piacciono, invece, gli oggetti di artigianato potrete scegliere tra le ceramiche e le uova di legno dipinte.