Home / Scegli il paese / America / Messico / Devi sapere che...

Devi sapere che...

Un libro

Sotto le nuvole del Messico; F. Solano; 2002; Feltrinelli.
…racconta dei luoghi, delle regioni e dei monumenti del Messico, parla della loro anima con le parole dell’anima…
Solano in questo libro riesce a scoprire immagini e associazioni inedite, anche nei luoghi conosciuti e resi banali dal turismo di massa. Descrivendo le figure popolari come i mariachis, il popolo delle osterie, las cantinas, dove il macho messicano può permettersi di piangere, fornisce una visione profonda del Messico. Il libro fa riflettere su temi sociali come: la discriminazione etnica, la violenza urbana, il narcotraffico, la guerriglia zapatista, situazioni che convivono con avventure personali ed erratiche in stazioni di pullman, camere d’albergo, villaggi fantasma. Non è la classica guida turistica romanzata, ma un vero e proprio viaggio nel Messico vero, quello che non viene descritto nei dépliant turistici e che non viene visto dai turisti; è una riflessione sul dietro le quinte che si scontra con l’immagine di paradiso per vacanze con cui sovente è ritratto il Messico.

Una città

Città del Messico, capitale dello stato e terza metropoli del mondo in ordine di grandezza (dopo Tokyo e New York), unisce in sé il meglio e il peggio del paese: musica e rumore, palazzi coloniali e grattacieli, musei di fama mondiale e bidonville, un traffico inimmaginabile nel quale le persone in coda utilizzano il tempo per fare di tutto, dal leggere il giornale al … rasarsi la barba in auto.

Un’azienda

Oxxo, un colosso nel settore dei supermercati. Fondato nel 1977 oggi conta quasi diecimila punti vendita in tutta l’America latina. Nel 1986 ha istituito un Premio ecologico per sensibilizzare i bambini al consumo consapevole.

Un personaggio

Carlos Slim, magnate delle telecomunicazioni, sempre ai primi posti delle classifiche degli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio superiore ai 70 miliardi di dollari.

Una tradizione, un cibo

Il Messico offre una varietà di piatti tipici e gustosi che vale la pena di provare. Dal chili, alle tortillas o quesadillas senza però dimenticare le enchillada: mangiare in Messico può rivelarsi un vero piacere! Le quesadillas sono delle tortillas, il classico pane piatto di farina di mais sudamericano, ripieno di formaggio e degli ingredienti più svariati (carni, verdure e condimenti). Il nome di questo piatto deriva dalla parola spagnola queso che significa formaggio, con il vezzeggiativo illa: letteralmente una quesadilla è una “piccola cosa al formaggio”. Possono essere mangiate sia come aperitivo sia come piatto unico. L’enchillada è una crêpe ripiena di carne di pollo e formaggio che viene fatta cuocere a fuoco lento in una salsa al peperoncino (chile), pomodoro e cipolla. Nella versione suiza (ossia, svizzera) l'enchilada viene ricoperta di panna acida. Non va dimenticato poi il famoso guacamole, la salsa di avocado che viene servita fredda, come accompagnamento ai tacos o ai tamales.

Un proverbio messicano

Todos los hombres estamos hechos del mismo barro, pero no del mismo molde.
Tutti gli uomini sono fatti dello stesso fango, ma non della stessa forma.

Cosa fare di sera

Alcune città offrono maggiori opportunità di altre, soprattutto la sera, come nel caso di Guadaljara e di Monterrey. Molti i ristoranti, i locali e gli eventi culturali a Città del Messico (i messicani la chiamano Distrito Federal).

Cosa comprare

Gli oggetti dell’artigianato locale, che possono essere in creta, in argento, in cristallo o in tessuto.